By A Web Design

«  Gennaio 2019  »
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

La tecnologia Tecnam sul velivolo del futuro della NASA

24.03.2015

 

Il P2006T selezionato come modello di riferimento per la produzione della fusoliera di un aereo - elicottero

La Tecnam, storico costruttore campana, pochi giorni fa ha raggiunto un accordo con un partner davvero eccezionale destinato a diventare storico. La Nasa l'ha infatti scelta come fornitore del LEAPTech, progetto da 10 milioni di dollari che, entro i prossimi due anni, porterà alla nascita di un rivoluzionario aereo elettrico a 18 motori. L'evento è di quelli da segnare col circoletto rosso se si pensa quanto sia raro che l'Agenzia Spaziale USA affidi commesse ad aziende che non americane o che addirittura condivida i risultati delle proprie ricerche con soggetti imprenditoriali stranieri.

Il P2006T, ultraleggero quattro posti in allumino dell'azienda casertana in commercio dal 2009, è stato selezionato come modello di riferimento per la produzione della fusoliera dell'innovativo velivolo. Tecnam fornirà insomma alla Nasa, a scopo di test, un P2006T completo e, quindi, la fusoliera su cui verrà istallata l'ala prodotta dalle americane Joby ed Es Aero. 
La Tecnam ha superato la concorrenza dall'austriaca Diamond e la stessa Joby che proponeva alla Nasa la creazione di una fusoliera ad hoc. A luglio di quest'anno, nella base di Edwards California, partiranno i voli di prova del P2006T da test, la fusoliera dedicata sarà consegnata a inizio 2016, mentre per i primi mesi del 2017 è previsto il primo volo del velivolo elettrico a 18 motori che potrebbe rappresentare il primo passo verso una rivoluzione in chiave ecologica ed economica del trasporto aereo.

"Lavorare con la Nasa – ha dichiarato Fabio Russo, responsabile ricerca e sviluppo di Tecnam –  comporta ricadute in termini d'immagine eccezionali per chi fa il nostro mestiere. Inoltre, l'agenzia spaziale americana metterà a nostra disposizione i risultati dei test che verranno effettuati sul nuovo aereo a 18 motori. Se, insomma, in un futuro prossimo Tecnam deciderà di immettere sul mercato un velivolo di queste caratteristiche potrà agevolmente partire dal know how acquisito in questa sperimentazione». 
Si va insomma verso una nuova «evoluzione» del P2006T, aereo del quale negli ultimi cinque anni si sono venduti 180 esemplari in tutto il mondo, con una clientela costituita nel 70% da scuole di volo, nel 15% da privati e nel rimanente 15 per cento da enti governativi. Vantaggioso anche in termini di prezzo: la versione base costa 400mila euro, mentre i velivoli direttamente concorrenti di altre case di produzione partono da un prezzo che è quasi il doppio di questa cifra.

 

(Fonte Campania Aerospazio)

<-- INDIETRO

Joomla Templates by Joomla51.com